Crea sito

Archive

Archive for the ‘Giovani’ Category

Buon Natale Comandante.

Dec 22nd, 2012 Posted in Cultura, Giovani, Politica | No Comments »

Ieri l’altro ho ricevuto una telefonata di auguri. Che c’è di strano uno direbbe sulle prime, siamo sotto Natale, succede. Invece sono due giorni che il cervello continua a ruminarci sopra.

La telefonata che, per inciso, mi ha fatto enormemente piacere e mi ha anche un po’ commosso, proveniva da Gilberto Malvestuto, uno dei comandanti e tra i pochi superstiti della Brigata Majella. La mitica formazione partigiana che scrisse alcune delle pagine più luminose della lotta contro l’invasione nazista e la dittatura fascista, partì dai contrafforti della Montagna Madre e attraverso Abruzzo, Marche, Emilia Romagna, per entrare prima a liberare Bologna e poi fino Trento e Asiago. Posti dove gli abruzzesi hanno ancora un occhio di riguardo in memoria di quel gruppo di soldati che, al posto delle stellette, sulle spalline portava fasce tricolore.

Loro erano repubblicani, col Re non volevano avere niente a che fare. Per questo, perchè non volevano le stellette dell’esercito monarchico, per l’orgoglio di repubblicani, socialisti, liberali o dei semplici patrioti che vi militavano, senza altra ideologia in comune che non fosse la libertà, nel 1945 a Jesi, subirono un affronto. Nessuno si presentò a consegnare la medaglia d’oro al valor militare. Al Luogotenente Umberto II evidentemente la formazione anti monarchica non andava giù. Vigliacchi fino in fondo i Savoia.

Quello che mi attanaglia la bocca dello stomaco e non mi dà pace da due giorni è che Gilberto (vuole che lo chiami così perché tra amici ci si chiama per nome) a 91 anni ha preso il cellulare per farmi gli auguri e, nella breve chiacchierata che ci siamo fatti, non ha saputo o voluto mascherare l’amarezza che lo affligge nel vedere che fine ha fatto quel sogno di libertà. Read the rest of this entry »

Panem et circensem

Aug 28th, 2011 Posted in Cultura, Economia, Giovani, Sociale, Sulmona | No Comments »

notte bianca sulmona 2011

Piazza XX settembre all'apice della seconda Notte Bianca di Sulmona

Se c’è stata più gente al concerto di Nek che alla visita di Benedetto XVI una ragione ci sarà. La faccenda del Papa, ma è una mia personale convinzione, è andata come andata per una serie di questioni, tra cui sicuramente anche il fatto che la gente fosse intimorita. Però, seppure il paragone possa apparire blasfemo a prima vista, una riflessione va fatta. Vedo segnali di dialogo incoraggianti. Sta a chi amministra valorizzarli e farli lievitare. La cosa importante è che siano chiari ruoli e competenze, che ognuno si impegni a rispettarli nell’interesse collettivo e riconosca a chi lavora e s’impegna il giusto merito. È stato bello ieri il concerto di Nek con tutta quella gente, è stata divertente la notte bianca con la città stracolma. Read the rest of this entry »

La risposta è: 42

Jun 7th, 2011 Posted in Cultura, Giovani, Sociale, Sulmona | No Comments »
don't panic

Il robot depresso del film

Il film che abbiamo visto in consiglio comunale (lo scrivo con le iniziali minuscole perché è stato minuscolo anche il livello della discussione) se non fosse deprimente sarebbe grottesco. Mentre ascoltavo la successione degli interventi inerenti la “sfiducia” all’assessore alla Cultura Fusco mi tornava continuamente in testa il motivetto demenziale del film “Guida galattica per autostoppisti” che comincia con i delfini che abbandonano il pianeta Terra cantando allegramente “addio e grazie per tutto il pesce!”. Cito una pellicola per cultori in omaggio al Pacifico ed a SulmonaCinema, anche perchè è apparso chiaro che passerà parecchio tempo prima di vedere ancora accesi i proiettori della sala. Però, tornando a bomba, ho capito quasi subito la ragione di questo flashback cinematografico. In effetti la metafora ci stava a fagiolo: nel film i delfini avevano tentato di avvisare gli altri abitanti del pianeta che a breve sarebbe stato distrutto per cui, inascoltati, se la davano a gambe (anzi a pinne) non mancando, com’è nella natura gentile dei delfini, di ringraziare per l’abbondante prodotto ittico ingurgitato. Oggi i delfini erano le persone del pubblico, i cittadini un po’ più consapevoli, molti con t-shirt nere a mo’ di gramaglie, qualcuno no. Tutti però a cercare di dare un estremo segnale, silenzioso ma chiarissimo, nella speranza di recuperare questa città alla dignità ed al lignaggio civile e culturale che fino a ieri la contraddistingueva in Abruzzo ed in Italia. Silenziosamente imploravano di non essere costretti ad abbandonare il “pianeta” Sulmona. Read the rest of this entry »

Del Sindaco di Sulmona e del Cinema Pacifico

Jun 4th, 2011 Posted in Associazione, Cultura, Giovani, Movimenti, Politica, Sociale, Sulmona | No Comments »

di Antonio Pizzola

Egregio Sindaco,

avrei preferito averla accanto a me sulle sedie dell’ex cinema Pacifico. Per ascoltare dalla sua stessa voce- come si conviene perlomeno nelle piccole comunità, su questioni controverse- le ragioni della sua scelta. Credo si sia capito che chi ha a cuore le sorti del Pacifico e del Sulmona Cinema fremesse per ascoltare le ragioni di un atto apparentemente illogico, che – in sua assenza- ha assunto il sapore di avversione, di blitz, di recriminazione, oltre che di retromarcia.

Ma capisco anche che il dibattito è comunista per sua stessa genesi, da Ecce Bombo di Nanni Moretti, -se l’ha visto – e probabilmente lei se ne sente estraneo per formazione. Ma un dibattito presuppone la capacità di confronto, la competenza di porre le proprie ragioni, di ascoltare l’interlocutore e farne tesoro. Qualunque scempiaggine stia dicendo. E’ anche un esercizio di democrazia e di crescita, possiamo imparare da un altro. Non è che possiamo pensare tutti di essere dei geni isolati, giusto?

Il suo sottotenente di maggioranza ha svolto però bene il suo ruolo di capro espiatorio. Si è difeso durante il dibattito, lamentando responsabilità dell’amministratore rispetto ai suoi cittadini, che si lamentano a loro volta. E che in quanto lamentosi si suppone abbiano più diritto di quelli più operosi e vivaci. Read the rest of this entry »

IL NOSTRO POSSIBILE FUTURO

Mar 16th, 2011 Posted in Ambiente, Economia, Giovani, Salute | No Comments »

<

Domenico Mastrogiuseppe

Domenico Mastrogiuseppe (Fisico)

I “ladri” di futuro sono quelli che per avidità, interesse economico o brama di potere, negano un avvenire possibile per il pianeta. Questa interessante riflessione di Domenico Mastrogiuseppe (Fisico Elettronico) ci riguarda molto da vicino. Più di quanto ci piacerebbe.


A ben guardarla la nostra cosiddetta era moderna, andrebbe impietosamente ridefinita come una sorta di alto medio evo un pò evoluto. C’è ancora schiavismo; in forme mascherate e subdole, ma sempre basate sulla violenza che la forza del bisogno esercita sulle persone. Violenza che ancora tanti uomini con potere o con denaro, esercitano su altre persone, anche adolescenti, per ottenerne ogni genere di sottomissione. La tecnologia e la medicina arrancano: i motori continuano a utilizzare un ciclo termodinamico ormai vecchio di due secoli e il cancro si cura ancora con micidiali radiazioni che distruggono ogni cosa, buona o cattiva che sia e inducono mutazioni a loro volta cancerogene. Si continua a estrarre preziose risorse da una Terra smagrita e abusata, poi bruciate con macchine dai rendimenti primordiali e incapaci di catturane il carbonio: interamente immesso in atmosfera a generare miasmi ed effetto serra. Montagne di rifiuti putrescenti che invadono città e campagne. La fisica è ferma alla metà del secolo scorso e il CERN brancola nel buio alla ricerca del cosiddetto bosone di Dio. Taluni scienziati predicatori lo rappresentano come una particella “immanente” che attraverso un percorso di conoscenza “trascendente” avvicinerà l’uomo al suo “Creatore”.

Read the rest of this entry »