Crea sito

Archive

Archive for marzo, 2011

Ritornare ad avere un futuro

Mar 26th, 2011 Posted in Politica | No Comments »

confetti di sulmonaSe c’è un fatto che è incontestabile nella storia recente di Sulmona e del territorio del Centro Abruzzo è l’inutilità quando va bene, la dannosità quando va male, delle battaglie di retroguardia sempre più asfittiche combattute in questi anni.

Inutili perchè sempre tardive, sempre all’inseguimento di decisioni e strategie adottate altrove e per le quali né la politica né la classe dirigente locale ha mai voce in capitolo.

Ma non è un problema di oggi. Se si volesse fare un breve escursus degli eventi epocali che hanno riguardato la città ed il suo interland, non è difficile individuare quegli episodi che hanno avuto  origine nel territorio. E non sono molti, anzi.

Il primo fu dovuto al deputato Gennaro Angeloni alle fine dell’ottocento e che portò alla realizzazione della ferrovia Pescara-Sulmona-Roma (rimasta peraltro identica ad allora), il secondo fu quelle relativo alla costruzione del Teatro Comunale voluto da un comitato civico, mi pare nel 1936. Il terzo riguarda l’insediamento dello stabilimento FIAT all’inizio degli anni ’70, promosso da Bolino e che segnò l’avvio di un breve ciclo industriale mai veramente consolidato e radicato.

Perfino la realizzazione del casello autostradale subì pressioni e decisioni assunte altrove, tant’è che ancora oggi lo smacco subìto riattizza spiriti di campanile fuori tempo massimo e fanno vaticinare l’agognata realizzazione dell’uscita di Sulmona, rivestendola di una valenza strategica e di rilancio economico che assolutamente non ha.

Non ce l’ha perchè non vedo ostacoli al flusso di veicoli verso questo territorio che, almeno in termini di rete viaria non è messo malissimo. Semmai il problema è all’inverso: non c’è ragione per cui qualcuno debba venirci o, quantomeno, non siam capaci fargli cogliere l’opportunità ammesso che ci sia. Read the rest of this entry »

Il rischio nucleare è inaccettabile

Mar 26th, 2011 Posted in Ambiente, Politica, Salute | No Comments »

di Domenico Mastrogiuseppe

Fisico – Membro AIRP (Associazione Italiana di Radio Protezione) –  Esperto Qualificato  in radio protezione (N. 249 elenco nazionale)

mutazioni dovute a radiazioni

Se i giapponesi avessero colto l’esperienza dell’apocalisse atomica subita nel secolo scorso, non avrebbero sicuramente costruito tutte quelle centrali nucleari. Conosco dei dati scientifici di quell’immane tragedia, per averli utilizzati nella mia tesi di laurea in radioprotezione elaborata tanti anni fa all’Istituto Superiore di Sanità. Erano indici di rischio tratti dalla letteratura scientifica sugli studi epidemiologici condotti sui superstiti di Hiroshima e Nagasaki ed esprimevano la probabilità di manifestarsi del danno somatico e genetico radio indotto, in funzione delle radiazioni assorbite. Tutti i giapponesi sanno che tanti loro bambini e tante persone patiscono e patiranno sui loro corpi mutati, le tragiche conseguenze delle radiazioni nucleari assorbite dai genitori e dai nonni.

Fra le informazioni che lo tsunami mediatico di questi giorni ci propone, passano quelle false e reticenti dei padroni dei reattori in fiamme; quelle contraddittorie degli esperti spesso presunti dell’uno e dell’altro fronte; quelle false e ignominiosamente interessate dei detentori delle tecnologie nucleari e dei politici ignoranti che le sostengono e le approvano con le loro inconsistenti, granitiche certezze. Read the rest of this entry »

Cronaca di un circo annunciato

Mar 23rd, 2011 Posted in Ambiente, Associazione, Economia, Politica, Sulmona | 4 Comments »

E siamo quì di nuovo a rendere conto dell’ennesima pagliacciata apparecchiata dalla maggioranza Pdl in regione Abruzzo (Ricciuti escluso) e servita dal capocomico Gianni Chiodi.

Il buongiorno si vede dal mattino, e dal mattino appunto, palazzo dell’Emiciclo annovera fra i suoi ospiti nientepopodimenochè il senatorissimo Filippo Piccone, proprio lui, quello che a detta della ex Signora Aracu numero 2, è disposto a sborsare cifre a 5 zeri per essere capolista, quello che ha montato tutti gli infissi nella niùtaun statoset di Bertolaso, quello che ha dirottato come se fosse la casa Santa di Loreto, una megacentrale di compressione metano da Celano a Sulmona,  quello che con molta probabilità non sarebbe estraneo alla costruzione della medesima, quello che fra un’affare e l’altro sponsorizza l’ultima fatica letteraria di Luciano D’Alfonso.

Read the rest of this entry »

Perchè no al metanodotto

Mar 20th, 2011 Posted in Senza categoria | No Comments »

Un anno fa a Tarsia, in provincia di Cosenza, un metanodotto con le stesse caratteristiche di quello che dovrebbe passare sul territorio di Sulmona e di molti comuni in provincia dell’Aquila, è esploso forse per uno smottamento del terreno.

Le fiamme erano alte circa 100 metri e sono state visibili ad occhio nudo anche da Castrovillari che si trova a circa trenta chilometri di distanza.

Ora, non fosse altro che per una mera questione di sicurezza, sarebbe logico realizzare un opera del genere in zone in cui il rischio sismico non è quello delle nostre contrade, nelle quali invece è ragionevole aspettarsi scosse in grado di provocare ben più di uno smottamento.

A questo link un estratto dell’intervento di Mario Pizzola alla riunione tenuta il 18 marzo presso la sede della Comunità Montana Peligna

Di seguito un filmato sull’incidente tratto da YouTube .

150° al Comune: per la Brigata Majella non c’è posto.

Mar 18th, 2011 Posted in Senza categoria | 1 Comment »

Spesso vorremmo non trovarci nella condizione di dover fare osservazioni e interventi, scrivere lettere aperte o muovere critiche sulle manchevolezze dell’amministrazione comunale sulmonese.

Men che meno in occasione del 150° dell’Unità d’Italia, data in cui per amor di patria e per rispetto della solennità della ricorrenza qualsiasi italiano che ha a cuore il decoro del proprio Paese si astiene dal sollevare polemiche.

Crediamo però che l’offesa e la scortesia arrecata ai partigiani e patrioti, reduci della Brigata Majella, sia cosa talmente assurda da non poter essere sottaciuta. Read the rest of this entry »

VIVA L’ITALIA – 2

Mar 17th, 2011 Posted in Senza categoria | No Comments »

Uno tra gli auguri più belli all’Italia trovati sul web.

Viva l’Italia

Mar 17th, 2011 Posted in Senza categoria | No Comments »

IL NOSTRO POSSIBILE FUTURO

Mar 16th, 2011 Posted in Ambiente, Economia, Giovani, Salute | No Comments »

<

Domenico Mastrogiuseppe

Domenico Mastrogiuseppe (Fisico)

I “ladri” di futuro sono quelli che per avidità, interesse economico o brama di potere, negano un avvenire possibile per il pianeta. Questa interessante riflessione di Domenico Mastrogiuseppe (Fisico Elettronico) ci riguarda molto da vicino. Più di quanto ci piacerebbe.


A ben guardarla la nostra cosiddetta era moderna, andrebbe impietosamente ridefinita come una sorta di alto medio evo un pò evoluto. C’è ancora schiavismo; in forme mascherate e subdole, ma sempre basate sulla violenza che la forza del bisogno esercita sulle persone. Violenza che ancora tanti uomini con potere o con denaro, esercitano su altre persone, anche adolescenti, per ottenerne ogni genere di sottomissione. La tecnologia e la medicina arrancano: i motori continuano a utilizzare un ciclo termodinamico ormai vecchio di due secoli e il cancro si cura ancora con micidiali radiazioni che distruggono ogni cosa, buona o cattiva che sia e inducono mutazioni a loro volta cancerogene. Si continua a estrarre preziose risorse da una Terra smagrita e abusata, poi bruciate con macchine dai rendimenti primordiali e incapaci di catturane il carbonio: interamente immesso in atmosfera a generare miasmi ed effetto serra. Montagne di rifiuti putrescenti che invadono città e campagne. La fisica è ferma alla metà del secolo scorso e il CERN brancola nel buio alla ricerca del cosiddetto bosone di Dio. Taluni scienziati predicatori lo rappresentano come una particella “immanente” che attraverso un percorso di conoscenza “trascendente” avvicinerà l’uomo al suo “Creatore”.

Read the rest of this entry »

I 100 passi… (non è acqua calda ma acqua riscaldata)

Mar 16th, 2011 Posted in Economia, Politica, Progetti, Sulmona | 2 Comments »

No, non  sono i 100 passi che dividono la casa di Peppino Impastato e quella di don Tano Badalamenti quelli di cui vorrei parlare, forse cento son troppi, ne basterebbero una decina di “passi” fatti con piede sicuro, per traghettare il territorio peligno fuodi dalla palude in cui è stato relegato.

La comparazione al “passo” non è casuale, ma dettata dalla scaltra dialettica della giunta regionale abruzzese, per bocca degli assessori Gatti e Giuliante, i quali, hanno stranamente sentito l’impulso irrefrenabile di venirsi a giustificare con la municipalità cittadina (era ora!). Bella parata, ma soprattutto belle parole nell’ultimo passaggio, il sunto come si è soliti dire;

“”Questi interventi – hanno concluso – rappresentano solo il primo passo che la Regione Abruzzo intende percorrere nell’ambito della ricostituzione di una ben definita strategia di sviluppo nelle aree di crisi. Strategia che dovra’ essere in sintonia con quelle politiche di ridefinizione della nostra geografia industriale e finanziaria che stiamo portando avanti con la riforma dei Confidi, dei Consorzi Industriali, dei Poli di Innovazione e delle Reti di Impresa”. Read the rest of this entry »

SET aderisce alla manifestazione del 19 marzo

Mar 14th, 2011 Posted in Senza categoria | No Comments »